Profilo Instagram personale o professionale?

Analizziamo i 3 tipi di profilo Instagram

Come avrai sicuramente notato anche tu, se già utilizzi la piattaforma, Instagram è cambiato moltissimo nel corso degli anni.

Non solo ha introdotto nuove funzioni, ma ha anche ampliato i tipi di profilo che si possono utilizzare.

Ad oggi ci sono due macro-categorie: account personale e account professionali.

A loro volta poi gli account professionali si dividono in aziendale o creator.

Il profilo personale

Quando si crea un nuovo account di default questo è di tipo personale.

Per impostazione predefinita è pubblico, ma si può rendere privato qualora lo si voglia.

Se è pubblico tutti possono vedere il profilo e i contenuti pubblicati; se è privato lo possono fare solamente i follower che sono stati accettati/approvati dall’utente.

L’account personale va benissimo se si usa Instagram per svago, come passatempo, ma se si hanno obiettivi strategici, è sempre consigliabile passare ad uno professionale.

I profili professionali aziendale e creator

Dichiara lo stesso Instagram nelle sue linee guida: “Passando a un account professionale avrai a disposizione molte nuove funzioni“.

  • Dati statistici: sarai autorizzato ad accedere ai dati statistici di Instagram. I dati statistici di Instagram forniscono informazioni su chi sono i follower, sul momento in cui sono online e molto altro. Puoi anche visualizzare dati statistici relativi a post specifici che hai creato per verificare le prestazioni di ognuno e in che modo le persone vi interagiscono.
  • Dashboard per professionisti: monitora le prestazioni, scopri strumenti professionali ed esplora informazioni utili a cura di Instagram.
  • Autorizzazioni collegate: quando colleghi un account Instagram a una Pagina Facebook, gli amministratori, gli editor e gli altri ruoli della Pagina avranno le stesse autorizzazioni anche nell’account Instagram associato.
  • Informazioni di contatto: gli account professionali presentano un pulsante Contatta nella parte superiore del profilo. Potrai includere indicazioni stradali, un numero di telefono e/o un indirizzo e-mail. Se hai inserito un indirizzo fisico, adesso sarà visualizzato sotto la descrizione del profilo. Puoi decidere se mostrare o nascondere le informazioni di contatto nel tuo profilo pubblico anche al termine della configurazione.
  • Etichetta di categoria: negli account professionali, la categoria viene visualizzata direttamente sotto l’immagine del profilo. Si tratta della stessa categoria presente nella tua Pagina Facebook collegata. Puoi decidere se mostrare o meno l’etichetta di categoria nel tuo profilo pubblico anche al termine della configurazione.
  • Posta secondaria: potrai accedere a una casella di posta dalle tab Principale e Generale e usarla per organizzare i tuoi messaggi e controllare le notifiche.
  • Richieste classificate: ordina le richieste in base alla data di ricezione o agli account principali.

Account aziendale o creator?

Oggi giorno profilo aziendale e creator sono davvero molto simili e le differenze sono sostanzialmente minime.

Una nota di cui tenere conto però è che se con un account aziendale si ha a disposizione solo musica sconosciuta, una soluzione a questo problema molto spesso è passare ad un account creator.

Conclusioni

In qualsiasi momento si può passare da un account aziendale ad uno creator e viceversa.

Basta andare nelle proprie Impostazioni, poi cliccare su Account e successivamente selezionare la voce Cambia il tipo di account.

Così come si può sempre trasformare un account personale in uno professionale.

Ricorda però che se poi torni ad un profilo personale non avrai più a disposizione i dati statistici, che sono esclusivi per account aziendale e creator.

Condividi su: