Video marketing su YouTube: come si fa?

Video marketing su YouTube: come si fa?
Monetizzare la tua passione è possibile!

Partecipa al Webinar (GRATIS) “La notte degli Oscar”, dove ti condivido le migliori strategie per crescere su Instagram e guadagnare dalle tue passioni!

Fare video marketing su YouTube è una strategia molto potente per generare lead di qualità e acquisire follower in target.

In questo articolo scopriamo insieme le pratiche da seguire per creare video che le persone vogliono guardare e che aiuteranno il tuo business a crescere.

Come si fa il video marketing su YouTube?

Al giorno d’oggi esistono una miriade di piattaforme social ed ognuna ha una propria identità, un proprio funzionamento e un proprio pubblico.

YouTube è unico perchè non è solo un luogo dove pubblicare e guardare video ma è soprattutto un motore di ricerca.

Questo significa che i contenuti qui sono evergreen, possono essere trovati e fruiti anche anni dopo la loro originaria pubblicazione.

Inoltre attraverso i video su YouTube possiamo condividere maggiori informazioni, abbiamo più tempo per esprimerci e quindi si riescono a costruire delle relazioni più profonde con gli spettatori.

Come fare video marketing su YouTube correttamente?

500 ore di contenuti video vengono caricati ogni minuto su YouTube. E’ un dato davvero impressionante.

Tra l’altro anche io ho un mio canale personale dove ogni settimana parlo di digital marketing e business online.

L’obiettivo di YouTube, come di ogni social network, è quello di fare restare gli utenti sulla piattaforma il più possibile.

Se creiamo contenuti di qualità che diano valore, YouTube ci aiuta mostrandoli alla nostra target audience.

Come facciamo allora a farci notare tra la massa? Ci sono alcune accortezze fondamentali per battere la concorrenza:

  • Ottimizzazione per la ricerca: i contenuti devono essere ricercabili all’interno di YouTube quindi non deve mai mancare titolo, descrizione e tags affinchè siano più facilmente trovabili;
  • Watchability: il contenuto deve invogliare le persone ad esser visto. Dev’essere interessante e divertente certo, ma soprattutto chi lo guarda deve potersi identificare con noi o ritrovarsi in quello che gli diciamo. Non dimentichiamo mai l’aspetto umano.
  • Non divagare: facciamo capire subito perché questo contenuto è di valore per le persone che lo guardano. Se non catturiamo la loro attenzione nei primi 5 secondi, li perdiamo;
  • Sìì originale: la competizione è tanta ma dobbiamo riuscire a trovare la nostra voce e trasmettere la nostra unicità;
  • Sìì specifico: se vogliamo parlare a tutti finiamo con il parlare con nessuno. Creiamo video altamente targettizzati per la nostra nicchia.

Ogni volta che ci prepariamo ad elaborare un’idea di contenuto dobbiamo ricordarci di fare al tempo stesso ciò che il pubblico si aspetta da noi e ciò che YouTube desidera.

L’obiettivo è creare video che gli utenti vogliono continuare a guardare, un pò come succede con il binge-watch delle serie tv.

Facendolo nel modo corretto riusciamo a generare lead di qualità e di conseguenza anche vendite.

Come si crea un contenuto efficace di video marketing su YouTube?

Gli utenti vogliono che gli offriamo contenuti interessanti ed intrattenitivi. YouTube vuole che le persone trascorrano più tempo possibile online.

 Esistono tre macro-momenti fondamentali all’interno di un video di successo:

  1. Intro;
  2. Storia principale;
  3. Outro.

Ogni video deve iniziare con un gancio che faccia pensare alle persone che devono assolutamente guardarlo per intero. Dobbiamo creare nello spettatore un senso di urgenza.

Non dobbiamo spoilerare tutto il contenuto saliente del video all’inizio perchè altrimenti gli utenti non avrebbero più motivo di restare fino alla sua conclusione, ma deve essere abbastanza per fare scaturire la loro curiosità.

Una volta sistemata l’introduzione, passiamo al vero cuore del contenuto, la storia, l’argomento cardine del video.

Ricordiamoci sempre che dobbiamo raccontare una storia in cui gli altri si possano immedesimare, ma in modo divertente, formativo e intrattenitivo e che sia utile per chi ci segue.

Se ad esempio stiamo cercando di vendere un servizio o un prodotto, dobbiamo raccontare una storia che sia migliore di quella che già le persone ripetono a se stesse.

Se qualcuno pensa: “Non riuscirò mai a creare un mio business perché è troppo difficile!”, allora dobbiamo fargli capire che in realtà esiste un modo per raggiungere i propri obiettivi. 

Condividiamo il nostro percorso illustrando alle persone come ci siamo riusciti noi e come ora possiamo aiutare loro a fare altrettanto.

Una volta raccontata la nostra storia, il video non è finito, dobbiamo aggiungere il tocco finale per arrivare poi alla vendita o quantomeno al passo successivo.

Due elementi che non devono mancare nella parte delle conclusioni sono:

  • Una call to action diretta, ovvero un invito all’azione che rivolgiamo al pubblico in cui diciamo a chi sta guardando esattamente cosa vogliamo che facciano. Esempio iscriviti al mio webinar, scarica la mia guida gratuita, ecc.
  • Un link al video successivo: vogliamo che gli utenti guardino più video possibili del nostro canale, per vendere il nostro prodotto e/o sviluppare il nostro personal brand ma anche per dare un segnale a YouTube.

Un appunto finale importantissimo: nessuno è obbligato a guardare i nostri video.

Sta a noi offrire, elaborando una giusta strategia di video marketing su YouTube, contenuti di valore, che siano fatti bene e siano rilevanti e significativi per l’audience a cui ci rivolgiamo.

Ti potrebbe interessare anche…

Condividi sui Social l’articolo

Approfondisci altri argomenti...